Utenti attivi: 9
Aggiungi ai preferiti

Torna alla home

Beppe Bigazzi
Il Team
Pubblicità sul sito

.: Tra i vitigni e gli olivi di Ripa Teatina e Ortona :.

Dal Pescara al Trigno. Un viaggio nel tempo. Alla scoperta delle radici romane e medioevali dell’Abruzzo.

Abruzzo, terra collinare e litoranea, dove convivono antichi sapori di terra e mare. Uno spettacolare scenario agreste con distese di vitigni e olivi, colline e valli lungo l’Adriatico sono lo sfondo panoramico delle architetture cittadine. Lanciano, dall’antico aspetto duecentesco, riconoscibile da case e strade che esplodono in bellissime fortificazioni. Le forme medioevali della chiesa cistercense Santa Maria Maggiore, la chiesa di San Francesco e la Cattedrale di Santa Maria al Ponte. Il castello, la chiesa e la Cattedrale di Vasto, le cui forme originarie traspaiono dai rifacimenti sette-ottocenteschi. La storia di monumenti e edifici si unisce ai profili caratteristici del paesaggio. I frutteti della Valle del Sangro, il litorale alto e roccioso di Punta Aderci e gli olivi della cultivar gentile di Chieti a Fossacesia. Bei parchi, buoni prodotti e vive tradizioni artigianali. Una terra ben proiettata nel futuro. Perché ha mantenuto vivi legami col proprio passato.

Da scoprire:
I vini di Ripa Teatina e Ortona, l’olio extra vergine d'oliva “gentile di Chieti”di Giuliano Teatino e Fossacesia, i carciofi di Cupello, il rentrocelo di Lanciano, la lamella di Guilmi, l’annoia di Ortona e le ciliegie di Giuliano Teatino.

Le tappe:

01 partenza da Ripa Teatina >>>

.: Cerca nel sito
Utilizza il nostro motore di ricerca per trovare subito quello che ti serve.
.: Newsletter
Iscrivetevi alla newsletter che ogni mese vi informerà su tutte le novità presenti sul sito.
.: Fiere ed eventi
Gli eventi enogastronomici e le fiere italiane
.: In libreria
Tutti i libri che Beppe Bigazzi ha scritto per voi
.: Scrivici
Hai bisogno di ulteriori informazioni? Vuoi proporci una nuova ricetta o un nuovo itinerario? Hai un consiglio da darci?
.: Beppe in TV
Gli interventi di Beppe Bigazzi